fbpx

Mozzo della ruota auto, cosa c’è da sapere

Mozzo della ruota auto, cosa c’è da sapere

Ti è mai capitato di sentire uno strano suono provenire dalla zona dove si trova il gruppo ruota, o hai notato che il volante vibra soprattutto quando si accelera? Bene, allora sei capitato nel posto giusto.
Una delle possibili cause che ti hanno allarmato potrebbe derivare dal gruppo del mozzo difettoso o guasto.

Ma spieghiamo meglio.

Uno dei componenti più robusti e resistenti di un’automobile è il gruppo del mozzo. Le auto sono dotate di quattro mozzi, uno per ogni ruota. Il mozzo si trova nella parte centrale del gruppo ruota e svolge un ruolo complesso in quanto è la sede del montaggio del cerchio e dei cuscinetti.

Le sollecitazioni e i carichi a cui è soggetto il gruppo del mozzo sono dovute alla natura del tracciato, alle prestazioni degli pneumatici e al peso della vettura. Inoltre il massimo livello di sollecitazione avviene in frenata per il mozzo anteriore e in accelerazione per il mozzo posteriore.

Sebbene il gruppo del mozzo sia robusto e resistente può capitare che si danneggi, si rompa o si consumi prima del tempo. La durata di esercizio è di circa 100.000 chilometri di percorrenza ma è sempre consigliato verificarne il suo corretto funzionamento.

Quali sono i sintomi di un mozzo guasto?

Un mozzo ruota danneggiato si comporta in modo anomalo e fornisce dei segnali facilmente identificabili. Un primo segnale è possibile riscontrarlo quando il volante si allenta o vibra, soprattutto in fase di accelerazione. Solitamente questo è dovuto ad un cuscinetto usurato all’interno del gruppo del mozzo. In questo caso occorre recarsi subito in un’autofficina per la diagnosi dell’effettivo problema, che se trascurato può provocare il distacco del volante.
Un altro segnale può essere avvertito da uno strano suono stridente proveniente dalla zona ruota-pneumatico. In questo caso la causa potrebbe derivare dalla rottura del cuscinetto, da una cattiva lubrificazione o da un suo disallineamento.
Un ultimo segnale può derivare da un ticchettio proveniente dal gruppo del mozzo che si percepisce quando l’auto è in accelerazione. A causa della rottura del cuscinetto, la pinza dei freni muovendosi va a toccare la parte superiore della ruota generando quel fastidioso ticchettio.

Cosa fare quando si riscontra un’anomalia del gruppo mozzo?

Come già detto, quando riscontrate un’anomalie del gruppo mozzo è necessario rivolgersi presso la propria autofficina di fiducia per diagnosticare e risolvere il problema.

Si consiglia sempre di verificare con il proprio meccanico la scelta dei componenti da sostituire. E’ davvero molto importante selezionare ricambi in grado di garantire un elevato standard di affidabilità e qualità. SKF Kit cuscinetto ruota compatibile con auto dei marchi Audi, Seat, Skoda, Volkswagen rappresenta la soluzione ottimale poiché è dotato di un sistema ABS integrato. All’interno del kit sono compresi anche un bullone/vite SKF04756, quattro bulloni/vite SKF04810 e un supporto/cuscinetto SKF00866.

dicembre 17, 2021 / da / in